LA COSA GIUSTA (14 dicembre 2023)

È giusto essere al fianco dell’Ucraina in questa guerra. È una situazione di insolita semplicità morale.
L’Ucraina è stata attaccata in violazione del diritto internazionale e si sta difendendo.
Gli occupanti russi in Ucraina commettono crimini di guerra, che cessano solo quando il territorio viene liberato. Più di 20.000 bambini ucraini sono stati deportati per essere “russificati”.


I propagandisti russi affermano che l’obiettivo è l’eliminazione della nazione ucraina in quanto tale.
Facciamo bene a sostenere l’Ucraina. È prima di tutto un dovere morale di solidarietà con chi è vittima di un’aggressione. Ed è anche una situazione di interesse strategico.
Gli ucraini stanno assorbendo e fermando un attacco russo su larga scala, l’attacco di una dittatura a una democrazia europea. Attacco che potrebbe non fermarsi a quel confine, se avesse successo.
Gli ucraini difendono la nozione di un ordine internazionale con delle regole, rendendo meno probabile una guerra altrove.
Tanti si chiedono preoccupati come andrà a finire. Dipende da noi e da quello che faremo nei prossimi giorni.
Da un lato della bilancia ci sono la spietatezza e le risorse della Russia. Dall’altra parte ci sono il sacrificio degli ucraini e il nostro sostegno. Il loro sacrificio sarà sufficiente, se il nostro aiuto sarà sufficiente.
Abbiamo tutti, governi democratici e cittadini, la possibilità non comune di fare del bene facendo anche il nostro interesse. Cogliamola, ora!
L’associazione EUcraina odv sostiene la resistenza del popolo ucraino. Offre uno strumento concreto a tutti coloro che vogliono partecipare con il loro aiuto. Ogni contributo economico all’associazione è trasformato in materiale sanitario di emergenza, portato direttamente a chi in Ucraina rischia la sua vita. Anche per noi.
Si può contribuire con bonifico bancario a:
EUcraina odv
IBAN: IT48W0306909606100000187204
Causale: Aiuto in Ucraina

(Liberalità deducibile fiscalmente ai sensi di legge)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tradurre »